Giurisprudenza

CASSAZIONE 07 OTTOBRE 2019, N. 24925
Ripartizione spese in parti uguali, espressa previsione del regolamento contrattuale, dichiarazione negoziale espressione di autonomia privata, le disposizioni contenute negli art. 1118, comma 1, e 1123 codice civile non precludono l'adozione di discipline convenzionali che differenzino tra loro gli obblighi dei partecipanti di concorrere agli oneri di gestione del condominio
CASSAZIONE 03 OTTOBRE 2019, N. 24720
Ampliamento accesso locale deposito in cortile per trasformarlo in box auto, art. 1102 codice civile, modifica non consentita in quando limita il diritto all’uso della cosa comune imponendo agli altri condomini di lasciare libero il passaggio per il transito delle auto
CASSAZIONE 27 SETTEMBRE 2019, N. 24183
Parcheggio privato, servitù di uso pubblico, lavori di ordinaria e straordinaria manutenzione, art. 1030 e 1069 c.c., piano regolatore, nulla osta edilizio, vincolo di connotazione pubblicistica dal contenuto vincolante al fine di conseguire l’autorizzazione edile
CASSAZIONE 25 SETTEMBRE 2019, N. 39261
Ascensore, porta difettosa, apertura della porta con chiave di sicurezza, caduta nel vuoto, responsabilità del manutentore per consegna di chiave a soggetti sprovvisti delle competenze tecniche
CASSAZIONE 23 SETTEMBRE 2019, N. 23555
Scarichi condominiali, danni a locali, offerta risarcitoria, consulenza tecnica di parte (ctp), alterazione stato dei luoghi, impossibilita’ di verifica del nesso di causa
CASSAZIONE 18 SETTEMBRE 2019, N. 38611
Differenze tra ristrutturazione e restauro o risanamento conservativo, cambio di destinazione d’uso, titolo abilitativo. Ristrutturazione edilizia: interventi rivolti a trasformare gli organismi edilizi mediante un insieme sistematico di opere che possono portare ad un organismo edilizio in tutto o in parte diverso dal precedente. se ci sono aumenti di volumetria e modifiche ai prospetti serve il pdc. Restauro e risanamento conservativo sono quelli interventi edilizi rivolti a conservare l’organismo edilizio consentendo anche il mutamento di destinazione d’uso purche’ compatibili con gli strumenti urbanistici.
TRIBUNALE DI ROMA 17 SETTEMBRE 2019, N. 17535
L’amministratore non è obbligato ad allegare all’avviso di convocazione i vari documenti, il condomino può senza interferire sull’attività dell’amministratore richiedere copie dei documenti oggetto di approvazione, l’amministratore accorto riscontra la richiesta del condomino di accesso agli atti indicando giorni e orari
Apertura Uffici:
Lun. - Ven. 10:00-12:00 / 17:00-20:00