Giurisprudenza

CASSAZIONE 02 MARZO 2020, N. 8421
Furto di portone condominiale, funzione strumentale anche se non si trovano sulla pubblica via, pertinenza della privata dimora, applicabile l’art. 624 codice penale, contestato il reato di furto in appartamento
CASSAZIONE 24 FEBBRAIO 2020, N. 4909
Lavori sul terrazzo esclusivo non autorizzati dal condominio, avanzamento di un muro perimetrale con annessione del cornicione, limiti nell’utilizzo dei beni comuni, gli elementi decorativi della parte frontale e di quella inferiore di un balcone  che contribuiscano a rendere l'edificio condominiale esteticamente gradevole sono  considerati beni comuni se svolgono una prevalente funzione estetica per l'edificio, la valutazione spetta al giudice di merito, a riguardo tanto è ravvisabile anche a parapetti – balaustre - ringhiere 
CORTE D’APPELLO BARI 06 FEBBRAIO 2020, N. 278
Furto da ponteggio, individuazione del soggetto responsabile,  responsabilità dell’impresa che ha omesso di dotare i ponteggi di cautele atte ad impedirne l’uso anomalo, omessa sorveglianza dell’operato da parte del condominio, scelta del condominio di impresa manifestamente inadeguata 
CASSAZIONE 29 GENNAIO 2020, N. 2000
Sopraelevazione, art. 1127 c.c., costruzione di vano su terrazzo con accesso dall’appartamento sottostante, pregiudizio delle condizioni statiche, divieto sia se le strutture dell’edifico non consentono di sopportare il peso - sia se elevato il nuovo manufatto le strutture non consentono si sopportare le sollecitazioni di origine sismica
CASSAZIONE 16 GENNAIO 2020, N. 1551
Impedire l’accesso al garage con un’auto, reato di stalking, cambio di abitudini della vittima integra il reato di atti persecutori
CASSAZIONE 13 GENNAIO 2020, N. 347
Dissuasore in cortile e caduta, luoghi conosciuti dal danneggiato, risarcimento rigettato, nessun ristoro per non aver la vittima prestato un’ordinaria cautela e diligenza nel transitare nei luoghi conosciuti
TRIBUNALE DI ROMA 08 GENNAIO 2020, N. 324
Decreto ingiuntivo senza piano di riparto spese, l’importo  richiesto frutto del riparto operato dall’amministratore, il criterio di identificazione della quota di partecipazione al condominio e’ dato dal rapporto tra valore della proprietà singola e valore dell'edificio ed esiste prima ed indipendentemente dalla formazione della tabella millesimale, i criteri di riparto hanno natura dichiarativa e non costitutiva
Apertura Uffici:
Lun. - Ven. 10:00-12:00 / 17:00-20:00